Notizie dalle Eolie a cura della redazione giornalistica
Direttore responsabile di redazione: Salvatore Sarpi
Direttore Nautilus web magazine: Matteo Salin
Collaborano con noi: Massimo Bonfante, Silvia Sarpi, Gaetano Di Giovanni, Giuseppe La Cava, Bartolo Ruggiero, Francesca Falconieri, Alessandra Li Donni, Bartolo Giunta. Per scrivere alla nostra redazione ssarpi59.ss@gmail.com
Tel. 339.5798235

Le notizie, dopo il passaggio nella prima pagina, restano nell'archivio (colonna a destra di questa pagina, in basso). In alto (lato sx di questa pagina) vi è anche la finestrella per cercare articoli precedentemente pubblicati. Inserite una parola chiave dell'argomento che vi interessa ed avviate la ricerca

Per PUBBLICITA', auguri relativi a qualsiasi ricorrenza (nascita, battesimo, comunione, cresima, matrimonio, anniversario, laurea ecc.) annunci di qualsiasi genere, necrologie, cordoglio, ricerca e offerta lavoro ecc da pubblicare su www.eolienews.it e sulla nostra pagina di fb. chiamate il 339.57.98.235
Precisiamo al fine di non volere sembrare scortesi in caso di mancata pubblicazione che tutti i servizi, ad eccezione di ricerca lavoro, ritrovamento o smarrimento di qualsiasi cosa, sono a pagamento.
Questo poichè il nostro giornale non usufruisce di contributi pubblici e si sostiene solo con il provento delle pubblicità che gli amici inserzionisti ci concedono.

domenica 14 ottobre 2012

...e siamo arrivati al furto di olive. E non pochi chili

Riceviamo e pubblichiamo:

Il furto è un segno dei tempi. Se i tempi sono di crisi, furti miserabili e ladri straccioni escono dalle loro tane per arraspare la mercanzia.
Oggi siamo venuti a conoscenza di un fatto gravissimo, meschino e riprovevole che ha suscitato nella nostra  famiglia, e non solo, forte disprezzo e sdegno: un FURTO DI OLIVE  (parliamo  di 500/600 Kg di olive)
Sabato mattina i nostri genitori si sono recati in località San Calogero precisamente in zona “Bruca” per finalmente godere del raccolto di olive tanto atteso, trovandosi di fronte ad un scenario a dir poco raccapricciante….non vi erano più olive ma alberi privi di ogni cosa, terreni deturpati e rami tagliati a causa dell’ impropria raccolta da parte di questi straccioni.
I nostri genitori hanno fatto e continuano a fare sacrifici immensi per avere tutto quello grazie al quale oggi riusciamo ad andare avanti, a “SOPRAVVIVERE”.
Nostro padre ha versato sudore per mantenere le nostre piante d’ ulivo, occupandosi personalmente della potatura, della pulizia del terreno.. ed oggi si vede derubato dei frutti del suo lavoro, oggi dopo aver versato sudore versa invece lacrime di sconforto!!!
Coloro che hanno compiuto questo gesto a dir poco schifoso dovrebbero vergognarsi, camminare a testa bassa…perché riteniamo che queste siano persone che non sappiano il significato della parola “LAVORARE”….ladruncoli ai quali piace trovare tutto pronto e ben fatto per poi appropriarsi indebitamente di cose altrui. Oggi ci permettiamo di affermare che nella “Bella Lipari” ogni sforzo umano di rimettere apposto le cose sarà vano perché ciò che manca,affinché la nostra terra torni ad essere un luogo pulito, sicuro e vivibile, è il RISPETTO PER GLI ALTRI!!!
Cordiali saluti
Giuseppe e Federica Ziino

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.