Notizie dalle Eolie a cura della redazione giornalistica
Direttore responsabile di redazione: Salvatore Sarpi
Direttore Nautilus web magazine: Matteo Salin
Collaborano con noi: Massimo Bonfante, Silvia Sarpi, Gaetano Di Giovanni, Giuseppe La Cava, Bartolo Ruggiero, Francesca Falconieri, Alessandra Li Donni, Bartolo Giunta. Per scrivere alla nostra redazione ssarpi59.ss@gmail.com
Tel. 339.5798235

Le notizie, dopo il passaggio nella prima pagina, restano nell'archivio (colonna a destra di questa pagina, in basso). In alto (lato sx di questa pagina) vi è anche la finestrella per cercare articoli precedentemente pubblicati. Inserite una parola chiave dell'argomento che vi interessa ed avviate la ricerca

Per PUBBLICITA', auguri relativi a qualsiasi ricorrenza (nascita, battesimo, comunione, cresima, matrimonio, anniversario, laurea ecc.) annunci di qualsiasi genere, necrologie, cordoglio, ricerca e offerta lavoro ecc da pubblicare su www.eolienews.it e sulla nostra pagina di fb. chiamate il 339.57.98.235
Precisiamo al fine di non volere sembrare scortesi in caso di mancata pubblicazione che tutti i servizi, ad eccezione di ricerca lavoro, ritrovamento o smarrimento di qualsiasi cosa, sono a pagamento.
Questo poichè il nostro giornale non usufruisce di contributi pubblici e si sostiene solo con il provento delle pubblicità che gli amici inserzionisti ci concedono.

sabato 11 settembre 2010

Lunedì primo giorno di scuola per mio figlio. Ma chi mi garantisce che a scuola tutto sia a posto? Lettera aperto del geom. Natoli

Riceviamo dal geometra Bartolo Natoli e pubblichiamo:
Leggo con estrema preoccupazione la notizia circa la caduta di parte di un cornicione della scuola elementare San Domenico Savio di Lipari. Mi pare che nel tempo molte sono state le sollecitazioni del Geom. Sabatini e del Sig. Merlino sulla problematica ma tutte senza risposte. Ora accade quanto!!!
Vorrei che per un attimo si togliesse l’attenzione “politica” del problema ma si facesse una semplice riflessione:se quel cornicione avesse colpito uno degli alunni della scuola San Domenico Savio di Lipari cosa sarebbe successo?
Telegiornali nazionali, richieste tempestive di finanziamento, visita immediata del Dott. Bertolaso, tentativi vari di scaricare le responsabilita’ ecc.
Faccio questa piccola riflessione perche’ sono padre di un bimbo che lunedi entrera’ per la prima volta in classe nella prima elementare!
Che bello, ma con quale garanzie avverra tutto questo???
Piu’ volte ho scritto nei vari blog eoliani e, spesso, anziche’ ricevere delucidazioni o spiegazioni sui problemi posti in essere sono stato accusato da “consiglieri” - “amministratori” - “eccetera” di ripicche, di casi personali e/o addirittura di schieramenti politici.
Adesso, che un macro problema viene fuori cosa hanno da dire i nostri attenti consiglieri ed amministratori che spesso rispondono senza conoscere le problematiche e le qualifiche di chi scrive per il bene della comunita’?
Certamente alcuni si muovono, cercano di fare qualcosa, ma in generale, chi mi garantisce che mio figlio andra’ a scuola in piena sicurezza?
Apprezzo quanto dichiarato dall’ Assessore Ferlazzo, tra l’altro persona degna e preparata, ma non posso stare assolutamente tranquillo.
Oggi e’ importante l’educazione di ogni singolo figlio, ma andrebbe fatta una estrema educazione politica ed esistenziale di ogni singolo politico, consigliere ed amministratore affinche’ questi ultimi anziche’ perdersi nei meandri del qualunquismo (per la verita’ non e’ il caso dell’Assessere Ferlazzo) per una volta affrontino i problemi senza pensare se si aderisce o meno al Popolo delle liberta’ e se questa volonta’ sia stata resa pubblica!!
Vedete la domanda che io mi porgo, insieme a quelle quarantotto famiglie che lunedi’ 13.09.2010 accompagneremo i loro figli a scuola nella prima classe elementare e’ soltanto una: dove sto accompagnando mio figlio/a a scuola od ad un appuntamento con una disgrazia annunciata? Chi mi deve e ci deve garantire?
Vi prego non rispondete, come al solito, e’ il Geom. Natoli Bartolo che ha qualche problema con un collega pertanto non statelo ad ascoltare anzi frustatelo, punitelo in quanto ha parlato senza chiedere il permesso - questa risposta e' gia' stata bruciata da qualche consigliere comunale -. Questo puo’ valere, soltanto, come scusa ma il problema rimane perche pensate di averlo rimandato ma lo stesso e’ pronto a scoppiarvi tra le mani quando meno ve lo aspettate!
Alla fine si tireranno le somme e credetemi io spero fortemente di sbagliarmi, ma se non sara' cosi' chiedero’ spiegazioni.
Se avete una coscienza date risposte, altrimenti dimettetevi, certamente i vostri quaranta voti che vi hanno portati in consiglio e/o in amministrazione potrebbero essere spesi sicuramente in modo migliore per il futuro e la salvaguardia dei figli di tutti gli eoliani e non.
Bartolo Natoli

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.