Notizie dalle Eolie a cura della redazione giornalistica
Direttore responsabile di redazione: Salvatore Sarpi
Direttore Nautilus web magazine: Matteo Salin
Collaborano con noi: Massimo Bonfante, Silvia Sarpi, Gaetano Di Giovanni, Giuseppe La Cava, Bartolo Ruggiero, Francesca Falconieri, Alessandra Li Donni, Bartolo Giunta. Per scrivere alla nostra redazione ssarpi59.ss@gmail.com
Tel. 339.5798235

Le notizie, dopo il passaggio nella prima pagina, restano nell'archivio (colonna a destra di questa pagina, in basso). In alto (lato sx di questa pagina) vi è anche la finestrella per cercare articoli precedentemente pubblicati. Inserite una parola chiave dell'argomento che vi interessa ed avviate la ricerca

Per PUBBLICITA', auguri relativi a qualsiasi ricorrenza (nascita, battesimo, comunione, cresima, matrimonio, anniversario, laurea ecc.) annunci di qualsiasi genere, necrologie, cordoglio, ricerca e offerta lavoro ecc da pubblicare su www.eolienews.it e sulla nostra pagina di fb. chiamate il 339.57.98.235
Precisiamo al fine di non volere sembrare scortesi in caso di mancata pubblicazione che tutti i servizi, ad eccezione di ricerca lavoro, ritrovamento o smarrimento di qualsiasi cosa, sono a pagamento.
Questo poichè il nostro giornale non usufruisce di contributi pubblici e si sostiene solo con il provento delle pubblicità che gli amici inserzionisti ci concedono.

giovedì 29 novembre 2012

Scoperto il più grande buco nero mai esistito

Sembrerebbe essere il più grande buco nero mai osservato, un corpo celeste con una massa equivalente a 17 miliardi di volte quella del nostro Sole, che si trova al centro di una lontana galassia. Lo ha riferito un ricercatore dell'Università del Texas ad Austin, negli Stati Uniti.
Questo nuovo buco nero è talmente esteso che rappresenta il 14% della massa totale della sua galassia, contro solamente lo 0,1% abituale. Una scoperta che potrebbe costringere gli specialisti a rivedere le loro teorie sulla formazione delle galassie, afferma l'astronomo.
Il buco nero, "NGC 1277", si trova a 220 milioni di anni-luce dalla terra, in una galassia dieci volte più piccola della nostra via Lattea, formatasi più di otto miliardi di anni fa. L'orizzonte del buco nero è enorme: undici volte più grande dell'orbita del pianeta Nettuno intorno al Sole. "È davvero una strana galassia, potrebbe rappresentare il primo esempio di una nuova classe, i buchi neri galattici", ha sottolineato il ricercatore, co-autore dello studio pubblicato dalla rivista scientifica britannica "Nature".

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.