Notizie dalle Eolie a cura della redazione giornalistica
Direttore responsabile di redazione: Salvatore Sarpi
Direttore Nautilus web magazine: Matteo Salin
Collaborano con noi: Massimo Bonfante, Silvia Sarpi, Gaetano Di Giovanni, Giuseppe La Cava, Bartolo Ruggiero, Francesca Falconieri, Alessandra Li Donni, Bartolo Giunta. Per scrivere alla nostra redazione ssarpi59.ss@gmail.com
Tel. 339.5798235

Le notizie, dopo il passaggio nella prima pagina, restano nell'archivio (colonna a destra di questa pagina, in basso). In alto (lato sx di questa pagina) vi è anche la finestrella per cercare articoli precedentemente pubblicati. Inserite una parola chiave dell'argomento che vi interessa ed avviate la ricerca

Per PUBBLICITA', auguri relativi a qualsiasi ricorrenza (nascita, battesimo, comunione, cresima, matrimonio, anniversario, laurea ecc.) annunci di qualsiasi genere, necrologie, cordoglio, ricerca e offerta lavoro ecc da pubblicare su www.eolienews.it e sulla nostra pagina di fb. chiamate il 339.57.98.235
Precisiamo al fine di non volere sembrare scortesi in caso di mancata pubblicazione che tutti i servizi, ad eccezione di ricerca lavoro, ritrovamento o smarrimento di qualsiasi cosa, sono a pagamento.
Questo poichè il nostro giornale non usufruisce di contributi pubblici e si sostiene solo con il provento delle pubblicità che gli amici inserzionisti ci concedono.

giovedì 18 marzo 2010

Ferlazzo propone ai presidenti dei centri commerciali naturali una chiusura pro ex Pumex

Riceviamo da Angelo Ferlazzo e pubblichiamo:
Faccio seguito all'appello che puntualmente e gentilmente hai voluto pubblicare, i cui riscontri anche se timidi non tardano a farsi sentire, per invitare i Presidenti dei Centri Commerciali Naturali Isola di Lipari, Liparyon, Marina Corta di Lipari, Canneto Isole Eolie, Centro Urbano Stromboli, Isola di Vulcano a chiedere ai propri consorziati in forma chiaramente spontanea se lo ritengono opportuno e giusto, il Giorno 23 Marzo per una chiusura collettiva di mezza giornata dalle ore 8:00 alle 13:00, in segno di concreta solidarietà alle famiglie di lavoratori oggi in difficoltà.
Apprendo con gioia che finalmente si muove qualche cosa e incrociamo le dita.