Notizie dalle Eolie a cura della redazione giornalistica
Direttore responsabile di redazione: Salvatore Sarpi
Direttore Nautilus web magazine: Matteo Salin
Collaborano con noi: Massimo Bonfante, Silvia Sarpi, Gaetano Di Giovanni, Giuseppe La Cava, Bartolo Ruggiero, Francesca Falconieri, Alessandra Li Donni, Bartolo Giunta. Per scrivere alla nostra redazione ssarpi59.ss@gmail.com
Tel. 339.5798235

Le notizie, dopo il passaggio nella prima pagina, restano nell'archivio (colonna a destra di questa pagina, in basso). In alto (lato sx di questa pagina) vi è anche la finestrella per cercare articoli precedentemente pubblicati. Inserite una parola chiave dell'argomento che vi interessa ed avviate la ricerca

Per PUBBLICITA', auguri relativi a qualsiasi ricorrenza (nascita, battesimo, comunione, cresima, matrimonio, anniversario, laurea ecc.) annunci di qualsiasi genere, necrologie, cordoglio, ricerca e offerta lavoro ecc da pubblicare su www.eolienews.it e sulla nostra pagina di fb. chiamate il 339.57.98.235
Precisiamo al fine di non volere sembrare scortesi in caso di mancata pubblicazione che tutti i servizi, ad eccezione di ricerca lavoro, ritrovamento o smarrimento di qualsiasi cosa, sono a pagamento.
Questo poichè il nostro giornale non usufruisce di contributi pubblici e si sostiene solo con il provento delle pubblicità che gli amici inserzionisti ci concedono.

mercoledì 31 ottobre 2012

Sidoti: "Il problema delle casse sociali era ben noto a questa amministrazione già nel mese di Maggio"

Ieri grazie agli amici del movimento 5 stelle ancora una volta siamo riusciti a seguire il consiglio comunale convocato per deliberare sul tema addizionale IRPEF e IMU.
Mi soffermo innanzitutto sulla discussione che si accesa tra l'amministrazione e gli albergatori a mio parere fuori luogo.
Trovo irrituale che il Presidente di una associazione si trovi a manifestare il proprio dissenso sul tema imposte e tasse di fronte alla Giunta, Consiglio Comunale  e vari Organi dell'Ente nello stesso giorno che gli stessi Organi si sono riuniti per deliberare.
Come trovo alquanto discutibile l'atteggiamento condotto da alcuni componenti della Giunta e di chi la Presiede nei confronti di una qualificata categoria di imprenditori.
Trovo, inoltre, "scorretto" che la pubblica amministrazione  "metta alla gogna" una categoria di imprenditori  che pur sempre rappresenta nella nostra economia, rispetto ad altri settori,  l'elemento trainante con le sue debolezze e criticità (penso che sia giunto il momento di discutere seriamente ed  in modo coordinato tra pubblico e privato, sulle iniziative da intraprendere per garantire un assestamento economico ed un riequilibrio finanziario di questo settore - ovvero la predisposizione di un vero piano di sviluppo del territorio che tenga conto delle diverse esigenze).
Forse questo argomento poteva essere affrontato e discusso in modo più approfondito in sede di commissione visto che l'Ing. Carnevale come consigliere di minoranza, ma nello stesso tempo anche albergatore, ne e' componente.
Più volte durante la discussione in Consiglio ho sentito richiamare termine come equità fiscale, parità di trattamento di fronte allo stato dei singoli cittadini etc etc.
In uno scenario di crisi economica, di aziende e famiglie in difficoltà, l’obiettivo dell’Amministrazione dovrebbe essere ridurre la pressione fiscale locale sui cittadini contribuenti in regola, facendo pagare anche a chi oggi evade i Tributi locali.
Noi invece ci troviamo di fronte una amministrazione che opera di fatto esattamente al contrario.
Il problema delle casse sociali era ben noto a questa amministrazione già nel mese di Maggio quando al momento del suo insediamento in data 31/5/2012 riceveva dal Ragioniere Generale Relazione Tecnica sulla situazione finanziaria dell'Ente, nella quale veniva messo in evidenza "lo stato di salute finanziaria"  e gli elementi di "criticità".
Quindi cortesemente non accampiamo scuse di fronte all'evidenza.
Che questa amministrazione abbia almeno l'onesta di riconoscere che non ha prestato la dovuta attenzione a questo "grave" problema.
Dall'altra parte ho letto attentamente il contenuto della missiva di Federalberghi e sul tema iniquità e insostenibilità del tributo mi trova d'accordo solo su un punto dei sei esposti (il tema Tarsu e' l'unico pertinente, ma avremo modo di parlarne in seguito.
Un saluto a tutti Angelo

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.