Notizie dalle Eolie a cura della redazione giornalistica
Direttore responsabile di redazione: Salvatore Sarpi
Direttore Nautilus web magazine: Matteo Salin
Collaborano con noi: Massimo Bonfante, Silvia Sarpi, Gaetano Di Giovanni, Giuseppe La Cava, Bartolo Ruggiero, Francesca Falconieri, Alessandra Li Donni, Bartolo Giunta. Per scrivere alla nostra redazione ssarpi59.ss@gmail.com
Tel. 339.5798235

Le notizie, dopo il passaggio nella prima pagina, restano nell'archivio (colonna a destra di questa pagina, in basso). In alto (lato sx di questa pagina) vi è anche la finestrella per cercare articoli precedentemente pubblicati. Inserite una parola chiave dell'argomento che vi interessa ed avviate la ricerca

Per PUBBLICITA', auguri relativi a qualsiasi ricorrenza (nascita, battesimo, comunione, cresima, matrimonio, anniversario, laurea ecc.) annunci di qualsiasi genere, necrologie, cordoglio, ricerca e offerta lavoro ecc da pubblicare su www.eolienews.it e sulla nostra pagina di fb. chiamate il 339.57.98.235
Precisiamo al fine di non volere sembrare scortesi in caso di mancata pubblicazione che tutti i servizi, ad eccezione di ricerca lavoro, ritrovamento o smarrimento di qualsiasi cosa, sono a pagamento.
Questo poichè il nostro giornale non usufruisce di contributi pubblici e si sostiene solo con il provento delle pubblicità che gli amici inserzionisti ci concedono.

mercoledì 31 ottobre 2012

Trasporti marittimi:" E' il momento di dire basta". Il comunicato di Giuffrè


Comunicato:
E’ il momento di dire basta all’ennesima mortificazione e alla limitazione del diritto alla mobilità degli eoliani. Nella giornata di ieri(30 0ttobre) sono saltate diverse corse da e per le Eolie, a causa, secondo le compagnie di navigazione, di cattive condizioni meteo-marine. Posso affermare, secondo il mio giudizio, che ieri le condizioni del mare erano tutto tranne che cattive. Lo testimonia il fatto che con un gommone, di appena otto metri, una decina di persone, nella prima mattinata, hanno raggiunto Lipari provenienti da Stromboli. Io stesso ho raggiunto Ginostra da Lipari a bordo del suddetto gommone facendo pure una sosta a Panarea. Posso assicurare che è stata una navigazione senza nessun problema ed il mare era estremamente calmo. E’ vergognoso il comportamento assunto dalle compagnie di navigazione. Adesso ci tolgono la  ‘’Laurana’’ (và ai lavori), nave che collega le Eolie a Napoli.  La stessa verrà rimpiazzata con un altro mezzo (non sappiamo per quanto tempo) che sicuramente non ha le caratteristiche previste dalla convenzione.  In ultimo, ma non meno grave, l’arbitrario cambio degli orari degli aliscafi di ‘’Compagnia delle Isole’’ a partire da domani senza nessun preavviso e senza nessuna concertazione con l’amministrazione comunale e quindi senza tener in minima considerazione le esigenze delle popolazioni locali. Non viene assolutamente garantita la continuità territoriale e viene inpedito agli abitanti delle isole minori(Stromboli, Ginostra, Panarea, Alicudi e Filicudi), del comune di Lipari, il diritto allo studio , alla salute ed al lavoro. Sono inaccettabili e mortificanti le limitazioni alla mobilità dell’individuo poste da ‘’Compagnia delle Isole’’. Come è inaccettabile la soppressione, nei giorni festivi, dell’aliscafo del mattino in partenza da Lipari per Milazzo. In questo modo anche fare turismo diventà difficile.  Dobbiamo insistere, presso la regione ed i ministeri, per chiedere di far  applicare le penali, previste da apposita convenzione, ogni volta che non vengono rispettati gli itinerari- orari concordati. Propongo, inoltre, di chiedere una modifica al sistema di sovvenzione delle compagnie di navigazione. Attualmente è previsto un fisso (oltre 55 milioni di euro) per garantire le tratte sociali e la continuità territoriale. Bisognerebbe cominciare a pagare le compagnie in base alle miglia marittime effettivamente percorse. Niente collegamento= niente soldi. Più navighi più ti paghiamo. Allo stato attuale, i soldi arrivano pur restando fermi in porto. Con il sistema che propongo diventerà interesse delle stesse compagnie effettuare più collegamenti possibili. Questa sarà la proposta che porterò in commissione al prossimo incontro. Dopo aver risolto queste problematiche si potrà cominciare a parlare di nuove corse. Adesso dobbiamo lottare per chiedere il mantenimento di quello che già abbiamo e per far rispettare  gli itinerari-orari previsti dalle convenzioni. A cominciare dal famoso quarto aliscafo che sistematicamente ( e ormai da qualche anno) ci viene negato  .
Gianluca Giuffrè
(componente commissione trasporti marittimi del comune di Lipari)

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.