Notizie dalle Eolie a cura della redazione giornalistica
Direttore responsabile di redazione: Salvatore Sarpi
Direttore Nautilus web magazine: Matteo Salin
Collaborano con noi: Massimo Bonfante, Silvia Sarpi, Gaetano Di Giovanni, Giuseppe La Cava, Bartolo Ruggiero, Francesca Falconieri, Alessandra Li Donni, Bartolo Giunta. Per scrivere alla nostra redazione ssarpi59.ss@gmail.com
Tel. 339.5798235

Le notizie, dopo il passaggio nella prima pagina, restano nell'archivio (colonna a destra di questa pagina, in basso). In alto (lato sx di questa pagina) vi è anche la finestrella per cercare articoli precedentemente pubblicati. Inserite una parola chiave dell'argomento che vi interessa ed avviate la ricerca

Per PUBBLICITA', auguri relativi a qualsiasi ricorrenza (nascita, battesimo, comunione, cresima, matrimonio, anniversario, laurea ecc.) annunci di qualsiasi genere, necrologie, cordoglio, ricerca e offerta lavoro ecc da pubblicare su www.eolienews.it e sulla nostra pagina di fb. chiamate il 339.57.98.235
Precisiamo al fine di non volere sembrare scortesi in caso di mancata pubblicazione che tutti i servizi, ad eccezione di ricerca lavoro, ritrovamento o smarrimento di qualsiasi cosa, sono a pagamento.
Questo poichè il nostro giornale non usufruisce di contributi pubblici e si sostiene solo con il provento delle pubblicità che gli amici inserzionisti ci concedono.

giovedì 8 aprile 2010

"Scarsissima culturale istituzionale e farneticazioni". Intervento della minoranza del consiglio comunale di Lipari sul comunicato di Forza Italia

Comunicato stampa
Le frasi rivolte al Presidente del Consiglio Comunale in un recente comunicato stampa
"In tutto ciò non possono non evidenziare all’opinione pubblica tutto quello che è l’assurdo, anomalo e subdolo comportamento del Presidente del Consiglio Comunale, Rag. Giuseppe Longo, eletto con i voti di questo gruppo, di questa maggioranza ma oggi al totale servizio delle forze di opposizione” danno la misura della scarsissima cultura istituzionale che contraddistingue i consiglieri di Forza Italia, anche di fronte alle continue prove di disprezzo del sindaco Bruno per il ruolo di indirizzo del consiglio e per questo formalmente diffidato, il vero ispiratore e forse l’estensore del Comunicato stampa.
Questa non è la prima iniziativa dei consiglieri di Forza Italia, già qualche giorno fa gli stessi consiglieri sono intervenuti per difendere il sindaco di fronte alla legittima decisione del consiglio comunale di chiedere la partecipazione del Presidente del Consiglio comunale e dei consiglieri al tavolo tecnico dell’istituendo Parco Nazionale delle Isole Eolie; anche questa un’occasione persa dai suddetti consiglieri per stare zitti.
Possiamo assicurare ai consiglieri di Forza Italia di non aver avviato alcuna campagna acquisti in seno al consiglio comunale, quest’ultima è una specialità del Sindaco Bruno, che ama circondarsi di transfughi e mercenari, elargendo poltrone e ruoli in seno al consiglio e, ultimo in ordine di tempo, qualche posto in Giunta.
Ma torniamo ad esaminare nel dettaglio le farneticazioni del gruppo di Forza Italia: La giornata odierna ha ancora una volta messo in evidenza quello che è il chiaro e limpido “non voler fare” messo in atto dalla minoranza del Consiglio Comunale di Lipari.
Ma di cosa parlano i consiglieri di Forza Italia? Hanno mai veramente pensato di affrontare in consiglio uno dei quaranta argomenti posti all’ordine del giorno dalle forze di minoranza su argomenti che investono quasi quotidianamente la vita della nostra comunità?
Hanno mai espresso un qualche pensiero compiuto su di uno dei punti posti all’ordine del giorno del consiglio comunale dal gruppo di Minoranza? Noi lo abbiamo fatto, accompagnando le proposte di autoconvocazione con precisi ordini del giorno e deliberazioni, tanto per “non voler fare”. L’unica azione degna di memoria che ricordiamo dei consiglieri di Forza Italia è una fuga precipitosa dalla “Laurana”, nonostante l’acquisto di un biglietto per imbarcarsi mentre altri si assumevano ben altre responsabilità nell’interesse della nostra comunità.
Passiamo adesso alla seconda parte delle loro affermazioni nella quale tacciano le forze di minoranza di aver: (…) ormai travalicato ogni limite e messo palesemente in evidenza come, praticamente, la tattica è quella dell’ostruzionismo fine a se stesso e quindi dello stigmatizzare quella che invece, tra le innumerevoli difficoltà, è la grande mole di lavoro che giornalmente Sindaco ed Amministrazione affrontano e portano avanti ed a soluzione.
In effetti l’amministrazione, il sindaco ed il gruppo di Forza Italia hanno risolto tanti problemi: dalle case per gli eoliani, al lavoro agli ex operai della Pumex, alla soluzione dei problemi di Acquacalda, alla riqualificazione di Marina Corta, alla diminuzione delle tasse ai cittadini per l’ottima gestione del ciclo dell’acqua e dei rifiuti, dal recupero delle somme dall’evasione fiscale dei tributi, dalle certezze legate ai collegamenti marittimi, dalla creazione di nuove opportunità di sviluppo per la nostra comunità, creando lavoro per le imprese e per le nuove generazioni, alla creazione delle aree artigianali, delle caserme dei carabinieri, alla sistemazione del Campo “Franchino Monteleone”, alla realizzazione delle elisuperfici per usi commerciali, e potremmo proseguire per fogli e fogli per raccontate le tante “conquiste” del gruppo di Forza Italia, un vero romanzo di fantascienza, altro che “confrontarsi con tutte quelle forze politiche ed associazioni presenti sul territorio”.
Vogliamo ricordare, infine, ai consiglieri di Forza Italia che l’articolo 15 dello statuto del Comune di Lipari prevede al 1 comma che:
La posizione giuridica e lo status dei consiglieri comunali sono regolati dalla legge; essi assumono la carica all'atto della proclamazione e rappresentano l'intera comunità alla quale costantemente rispondono.
Noi non rispondiamo al sindaco, espressione di una parte della comunità, ma la rappresentiamo nella sua interezza; le decisioni e le deliberazioni che assumiamo sono nell’interesse della comunità alla quale costantemente rispondiamo e non al sindaco Bruno.
Vogliamo concludere con una frase di Oscar Wilde:
«A volte è meglio tacere e sembrare stupidi che aprir bocca e togliere ogni dubbio.»
Le forze politiche di minoranza