Notizie dalle Eolie a cura della redazione giornalistica
Direttore responsabile di redazione: Salvatore Sarpi
Direttore Nautilus web magazine: Matteo Salin
Collaborano con noi: Massimo Bonfante, Silvia Sarpi, Gaetano Di Giovanni, Giuseppe La Cava, Bartolo Ruggiero, Francesca Falconieri, Alessandra Li Donni, Bartolo Giunta. Per scrivere alla nostra redazione ssarpi59.ss@gmail.com
Tel. 339.5798235

Le notizie, dopo il passaggio nella prima pagina, restano nell'archivio (colonna a destra di questa pagina, in basso). In alto (lato sx di questa pagina) vi è anche la finestrella per cercare articoli precedentemente pubblicati. Inserite una parola chiave dell'argomento che vi interessa ed avviate la ricerca

Per PUBBLICITA', auguri relativi a qualsiasi ricorrenza (nascita, battesimo, comunione, cresima, matrimonio, anniversario, laurea ecc.) annunci di qualsiasi genere, necrologie, cordoglio, ricerca e offerta lavoro ecc da pubblicare su www.eolienews.it e sulla nostra pagina di fb. chiamate il 339.57.98.235
Precisiamo al fine di non volere sembrare scortesi in caso di mancata pubblicazione che tutti i servizi, ad eccezione di ricerca lavoro, ritrovamento o smarrimento di qualsiasi cosa, sono a pagamento.
Questo poichè il nostro giornale non usufruisce di contributi pubblici e si sostiene solo con il provento delle pubblicità che gli amici inserzionisti ci concedono.

giovedì 25 luglio 2013

ALBERGO DIFFUSO, FESTA 5 STELLE: “ABBIAMO FATTO LA STORIA”

Brindisi e festeggiamenti. L’Assemblea regionale siciliana ha approvato all’unanimita’ il ddl sull’Albergo diffuso. Fanno festa i grillini. Sì, perché si tratta della prima legge promossa dal Movimento cinque stelle, che supera l’esame dell’Aula. La seduta e’ stata rinviata a domani alle 16 con all’ordine del giorno il ddl sulle incompatibilita’.
Con la legge sull’Albergo diffuso approvata dall’Ars, “la Sicilia scrive un’altra pagina di storia del Movimento Cinque Stelle”, si tratta della “prima legge targata M5S”, afferma raggiante il parlamentare grillino Giampiero Trizzino. “L’albergo diffuso – aggiunge – e’ un nuovo modo di concepire l’ospitalita’, complementare al turismo tradizionale, che rilancia la fruibilita’ dei centri storici delle citta’ e dei paesi e pone le basi per nuova occupazione. La legge punta a dislocare gli alloggi per i turisti nelle abitazioni del centro storico e dei borghi marinari e rurali, garantendo a pochi metri da essi la presenza di locali adibiti a spazi comuni per gli ospiti: ricevimento, sale comuni, bar, punto ristoro”.
“I vantaggi principali dell’albergo diffuso – aggiunge Claudia La Rocca (nella foto), prima firmataria del ddl – sono il recupero del patrimonio edilizio dei centri storici per ricavarne degli alloggi per i turisti e l’argine allo spopolamento dei piccoli comuni, spesso lontani dai circuiti turistici tradizionali. La nascita degli alberghi diffusi punta inoltre a creare nuove opportunità occupazionali”.

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.