Notizie dalle Eolie a cura della redazione giornalistica
Direttore responsabile di redazione: Salvatore Sarpi
Direttore Nautilus web magazine: Matteo Salin
Collaborano con noi: Massimo Bonfante, Silvia Sarpi, Gaetano Di Giovanni, Giuseppe La Cava, Bartolo Ruggiero, Francesca Falconieri, Alessandra Li Donni, Bartolo Giunta. Per scrivere alla nostra redazione ssarpi59.ss@gmail.com
Tel. 339.5798235

Le notizie, dopo il passaggio nella prima pagina, restano nell'archivio (colonna a destra di questa pagina, in basso). In alto (lato sx di questa pagina) vi è anche la finestrella per cercare articoli precedentemente pubblicati. Inserite una parola chiave dell'argomento che vi interessa ed avviate la ricerca

Per PUBBLICITA', auguri relativi a qualsiasi ricorrenza (nascita, battesimo, comunione, cresima, matrimonio, anniversario, laurea ecc.) annunci di qualsiasi genere, necrologie, cordoglio, ricerca e offerta lavoro ecc da pubblicare su www.eolienews.it e sulla nostra pagina di fb. chiamate il 339.57.98.235
Precisiamo al fine di non volere sembrare scortesi in caso di mancata pubblicazione che tutti i servizi, ad eccezione di ricerca lavoro, ritrovamento o smarrimento di qualsiasi cosa, sono a pagamento.
Questo poichè il nostro giornale non usufruisce di contributi pubblici e si sostiene solo con il provento delle pubblicità che gli amici inserzionisti ci concedono.

venerdì 5 aprile 2013

Del Bono: "Non rischiamo di far passare i leggittimi appelli di una classe imprenditoriale per degli sterili piagnistei fini a se stessi"

“Avere una chiara percezione dei problemi che affliggono il sistema turistico siciliano è il primo passo per poter pensare di risolverli”, dichiara Christian Del Bono, presidente di Federalberghi isole Eolie e isole minori Sicilia. “Rischiare, insiste Del Bono, di far passare il reiterarsi di legittimi e sacrosanti appelli e denunce da parte di chi, dati alla mano ne ha pieno diritto, per dei semplici piagnistei, può risultare, oltreché offensivo, pericolosamente fuorviante di un problema che ci trasciniamo da decenni e che questi anni di cattiva programmazione dei fondi comunitari e di perdurante crisi hanno finito per amplificare e rendere, nel caso di alcune aziende, irreversibili”.
“Siamo certi, afferma il presidente degli albergatori delle piccole isole, che non si volesse in alcun modo sminuire la tragicità di quanto accaduto e siamo quasirammaricati che qualcuno, utilizzando dei toni drammatici per la scomparsa del caro Edoardo, possa aver urtato la sensibilità manageriale di alcuni proprietari di strutture ricettive che nulla hanno, per altro, a che vedere con le piccole isole”.
“Il nostro ruolo però ci impone, conclude Del Bono, di precisare in modo inequivocabile e senza lasciar intravedere il benché minimo cedimento sul messaggio da trasmettere: il sistema turistico attuale – a livello regionale e nazionale - in assenza di interventi concreti di pianificazione dello sviluppo turistico rischia di implodere. L’attuale modello di sviluppo non è economicamente sostenibile e va rifondato in modo da far recuperare competitività al prodotto Sicilia. Le istituzioni hanno il dovere e l’obbligo morale di intervenire con estrema urgenza, coinvolgendo immediatamente i soggetti pubblici e privati direttamente interessati”.

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.