Notizie dalle Eolie a cura della redazione giornalistica
Direttore responsabile di redazione: Salvatore Sarpi
Direttore Nautilus web magazine: Matteo Salin
Collaborano con noi: Massimo Bonfante, Silvia Sarpi, Gaetano Di Giovanni, Giuseppe La Cava, Bartolo Ruggiero, Francesca Falconieri, Alessandra Li Donni, Bartolo Giunta. Per scrivere alla nostra redazione ssarpi59.ss@gmail.com
Tel. 339.5798235

Le notizie, dopo il passaggio nella prima pagina, restano nell'archivio (colonna a destra di questa pagina, in basso). In alto (lato sx di questa pagina) vi è anche la finestrella per cercare articoli precedentemente pubblicati. Inserite una parola chiave dell'argomento che vi interessa ed avviate la ricerca

Per PUBBLICITA', auguri relativi a qualsiasi ricorrenza (nascita, battesimo, comunione, cresima, matrimonio, anniversario, laurea ecc.) annunci di qualsiasi genere, necrologie, cordoglio, ricerca e offerta lavoro ecc da pubblicare su www.eolienews.it e sulla nostra pagina di fb. chiamate il 339.57.98.235
Precisiamo al fine di non volere sembrare scortesi in caso di mancata pubblicazione che tutti i servizi, ad eccezione di ricerca lavoro, ritrovamento o smarrimento di qualsiasi cosa, sono a pagamento.
Questo poichè il nostro giornale non usufruisce di contributi pubblici e si sostiene solo con il provento delle pubblicità che gli amici inserzionisti ci concedono.

venerdì 18 maggio 2012

Raffaele Lombardo annuncia le dimissioni: lascia a luglio e la Sicilia vota il 28 e 29 ottobre

In Sicilia si andrà alle urne il 28 e il 29 ottobre prossimi per rinnovare l'amministrazione regionale. Il presidente della Regione Siciliana, Raffaele Lombardo, si dimetterà verosimilmente a fine luglio, novanta giorni prima delle elezioni. A comunicarlo è stato lo stesso governatore siciliano incontrando i giornalisti a palazzo d'Orleans, sede della Regione Siciliana. Nelle ultime settimane Lombardo aveva affermato che si sarebbe dimesso prima della decisione del gup di Catania sul rinvio a giudizio suo e di suo fratello per concorso esterno in associazione mafiosa e voto di scambio aggravato, e aveva manifestato l'intenzione di indire elezioni regionali anticipate per ottobre. Ora la data è nota.
"Non mi ricandido" - "Con i miei alleati abbiamo convenuto che si voti disgiuntamente rispetto alle elezioni politiche, nonostante la crisi nazionale, e la situazione economica finanziaria", ha detto Lombardo annunciando la sua volontà di non ricandidarsi: "Confermo, sottolineo e sottoscrivo tre volte quanto ho già detto in passato. E' un'idea affascinante, ma non mi appassiona". Sul nome del suo successore, infine, Lombardo ha detto: "Mi auguro soltanto che sia competente, trasparente e appassionato. E che intenda questo ruolo così come l'ho inteso io".
La vicenda giudiziaria - "Il termine giusto per definire questa vicenda giudiziaria è 'travisamento', ossia una rappresentazione contraria alla realtà. La verità in questa vicenda è stata travisata più o meno deliberatamente. Chi ha mi ha infangato dovrà vergognarsi". Così Lombardo, commenta l'inchiesta per mafia che lo vede imputato coatto, insieme al fratello Angelo, al tribunale di Catania.

Alleanza col Pd per future elezioni - "Con Mpa, Api, Fli e Mps è nato il Nuovo polo per la Sicilia che ha dato corpo a questa alleanza. La mia speranza è che anche con il Pd l'alleanza costruita in questi anni possa continuare anche in vista delle prossime competizioni elettorali", ha detto ancora il governatore siciliano. Lombardo quindi ha aggiunto: "L'Udc era alleato con il Pdl per appoggiare Massimo Costa candidato sindaco, e all'indomani professa simpatia per Leoluca Orlando". A chi domanda se questo del partito di Casini non sia un "atteggiamento democristiano", il governatore siciliano ha risposto: "Anch'io sono stato democristiano, eppure non ho mai fatto questi zig-zag".

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.