Notizie dalle Eolie a cura della redazione giornalistica
Direttore responsabile di redazione: Salvatore Sarpi
Direttore Nautilus web magazine: Matteo Salin
Collaborano con noi: Massimo Bonfante, Silvia Sarpi, Gaetano Di Giovanni, Giuseppe La Cava, Bartolo Ruggiero, Francesca Falconieri, Alessandra Li Donni, Bartolo Giunta. Per scrivere alla nostra redazione ssarpi59.ss@gmail.com
Tel. 339.5798235

Le notizie, dopo il passaggio nella prima pagina, restano nell'archivio (colonna a destra di questa pagina, in basso). In alto (lato sx di questa pagina) vi è anche la finestrella per cercare articoli precedentemente pubblicati. Inserite una parola chiave dell'argomento che vi interessa ed avviate la ricerca

Per PUBBLICITA', auguri relativi a qualsiasi ricorrenza (nascita, battesimo, comunione, cresima, matrimonio, anniversario, laurea ecc.) annunci di qualsiasi genere, necrologie, cordoglio, ricerca e offerta lavoro ecc da pubblicare su www.eolienews.it e sulla nostra pagina di fb. chiamate il 339.57.98.235
Precisiamo al fine di non volere sembrare scortesi in caso di mancata pubblicazione che tutti i servizi, ad eccezione di ricerca lavoro, ritrovamento o smarrimento di qualsiasi cosa, sono a pagamento.
Questo poichè il nostro giornale non usufruisce di contributi pubblici e si sostiene solo con il provento delle pubblicità che gli amici inserzionisti ci concedono.

sabato 26 settembre 2009

Il convegno Eures a Lipari. Il punto di vista di Christian Del Bono (Federalberghi)

(Christian Del Bono) Il Convegno organizzato dal Dipartimento Lavoro -Servizio Eures (European Employment Services - Servizi europei per l'impiego) dell'Assessorato Lavoro della Regione Siciliana, dal Ministero del Lavoro e dalla Federalberghi Isole Eolie, con il supporto del GAL Leader II Eolie, dal titolo "Eures e la mobilità dei lavoratori provenienti dai paesi appartenenti alla U.E. - una risorsa per l'imprenditoria eoliana", tenutosi quest'oggi all'Hotel Gattopardo, ha permesso agli imprenditori e alle istituzioni presenti di meglio comprendere quali siano le opportunità in materia di selezione, formazione ed impiego del personale comunitario.
Il Servizio Eures, le cui finalità sono state egregiamente illustrate dal coordinatore nazionale, Dott. Costantino, e da quello regionale, Dott. Badami, potrà sicuramente contribuire a migliorare il "matching" tra domanda e offerta. Da una parte, il servizio consentirà alle nostre imprese di fruire gratuitamente di un servizio professionale di ricerca e di selezione, mirato alle precipue esigenze di ogni singola azienda, con un raggio di azione che spazia sull'intero territorio comunitario. Dall'altra, sarà possibile offrire ai giovani eoliani l'opportunità di usufruire delle potenzialità in uscita del servizio, permettendo loro di proporsi, attraverso una rete internazionalmente riconosciuta, ai vari paesi membri del'Unione, in base alle proprie competenze, aspirazioni e conoscenze linguistiche.
Sono state, inoltre, accolte con grande interesse le dichiarazioni del Dott.Bologna, Dirigente Generale dell'Assessorato al Lavoro della Regione Sicilia, con riferimento alla disponibilità a fornire un'informazione mirata alle necessità del territorio sugli strumenti correnti in materia di flessibilità del lavoro. Laddove gli strumenti devono consentire di trovare la soluzione di impiego ottimale di risorse umane che, nella stragrande maggioranza dei casi, si trovano alle prese con impieghi di natura stagionale o temporanea.
Di assoluta rilevanza l'apertura del Segretario Generale del Ministero al Lavoro, Dott. Verbaro, all'eventuale ipotesi di creare proprio alle Eolie un'area pilota per attuazione del progetto "Lavoro e Sviluppo 4". Questo fornirebbe alle attività produttive strumenti finanziari di primaria utilità per il miglioramento dell'occupazione e la formazione del personale.
Federalberghi Isole Eolie registra, infine, con soddisfazione la piena disponibilità sia da parte della dirigenza del Ministero sia da parte di quella dell'Assessorato Regionale Lavoro, nel voler avviare un processo bottom-up attraverso il quale recepire, appunto dal basso, le istanze degli attori locali del territorio.