Notizie dalle Eolie a cura della redazione giornalistica
Direttore responsabile di redazione: Salvatore Sarpi
Direttore Nautilus web magazine: Matteo Salin
Collaborano con noi: Massimo Bonfante, Silvia Sarpi, Gaetano Di Giovanni, Giuseppe La Cava, Bartolo Ruggiero, Francesca Falconieri, Alessandra Li Donni, Bartolo Giunta. Per scrivere alla nostra redazione ssarpi59.ss@gmail.com
Tel. 339.5798235

Le notizie, dopo il passaggio nella prima pagina, restano nell'archivio (colonna a destra di questa pagina, in basso). In alto (lato sx di questa pagina) vi è anche la finestrella per cercare articoli precedentemente pubblicati. Inserite una parola chiave dell'argomento che vi interessa ed avviate la ricerca

Per PUBBLICITA', auguri relativi a qualsiasi ricorrenza (nascita, battesimo, comunione, cresima, matrimonio, anniversario, laurea ecc.) annunci di qualsiasi genere, necrologie, cordoglio, ricerca e offerta lavoro ecc da pubblicare su www.eolienews.it e sulla nostra pagina di fb. chiamate il 339.57.98.235
Precisiamo al fine di non volere sembrare scortesi in caso di mancata pubblicazione che tutti i servizi, ad eccezione di ricerca lavoro, ritrovamento o smarrimento di qualsiasi cosa, sono a pagamento.
Questo poichè il nostro giornale non usufruisce di contributi pubblici e si sostiene solo con il provento delle pubblicità che gli amici inserzionisti ci concedono.

mercoledì 21 aprile 2010

PDL a Lipari. "Dichiarato finalmente ciò che esiste". Ci scrive il dott. La Cava

Riceviamo dal dott. Sergio La Cava e pubblichiamo:
In merito alle numerose adesioni, di cui alla dichiarazione del consigliere Rosaria Corda che altro non ha fatto che dichiarare finalmente ciò che esiste e uscire da ciò che non esiste, vi è da rilevare che i tentativi di questi giorni, che vedono improbabili riesumazioni del passato, non arresteranno il processo iniziato e culminato con il nuovo governo Berlusconi.
Ognuno di noi dovrà lavorare affinchè le idee camminino sulle gambe del nuovo e unico soggetto che racchiude la disciolta An e il disciolto partito di Forza Italia più la DC e altri movimenti minori.
Il desiderio di restare ancorati al passato, anche se recente, confonde le idee di chi deve dar forza allla formazione che legittimamente deve presentarsi agli elettori.
L'odiosa pratica della formazione delle correnti, in atto praticata a livello nazionale, suona come un volersi riprendere il giocattolo che si è spontaneamente regalato.
Fino a quando la politica del personalismo non confluirà in quella di unità per un unico progetto, assisteremo a richieste di poltrone in forza del minimo ma a volte determinante peso nelle competizioni delle forze minori.
Ma non era proprio Fini che condannava l'Ulivo come un accozzaglia di piccoli partiti che, seppur tali, potevano addirittura determinare la caduta di un Governo in barba all'espressione popolare tanto invocata a parole e tanto ignorata nella sostanza ?
Si, forse oggi a Lipari si è fatto prima che a Messina a dichiarare il gruppo della Pdl, ma ritengo sia un merito di chi, scevro da ascarismi , non ha avuto bisogno di "benedizioni" per manifestare il suo pensiero e la sua lealtà uscendo da equivoci comportamenti che in questi giorni disegnano un quadro di maggioranza e di opposizione differente da quello espresso dalla volontà popolare anche a livello istituzionale.
Sergio La Cava